Con Parmelin, il canton Vaud è rientrato in Governo dopo 17 anni
Con Parmelin, il canton Vaud è rientrato in Governo dopo 17 anni (rsi)

Il veterano del "tricket"

Determinato nelle idee ma anche aperto al confronto, Guy Parmelin è in politica da più di 20 anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il nuovo consigliere federale può far valere un'esperienza politica più estesa rispetto agli altri due esponenti dell'UDC che con lui erano in corsa nel ticket. Imprenditore agricolo e viticolo, 56 anni, Guy Parmelin fece ingresso nel Consiglio nazionale nel 2003. Nell'ambito della Camera del popolo, ha presieduto la commissione per la sicurezza sociale e la sanità. Prima dell’approdo a Berna, era stato deputato per quasi un decennio al Parlamento vodese.

Il democentrista vodese è stato eletto oggi in Governo con 138 voti su 237 schede valide
Il democentrista vodese è stato eletto oggi in Governo con 138 voti su 237 schede valide (keystone)

In genere gli si attribuiscono una riconosciuta apertura al dialogo e un profilo politico più moderato, almeno nella forma, rispetto a quello di altri esponenti democentristi. Si è tuttavia impegnato, nel caso di una sua elezione, a difendere con fermezza il programma del suo partito nell'ambito dell'Esecutivo.

 

Nell'ottica della sua elezione, ha potuto far valere un'attività parlamentare di lungo corso e una puntuale conoscenza dei dossier. Con lui vengono quindi soddisfatte le aspirazioni del canton Vaud, che torna così in seno al Consiglio federale dopo 17 anni di assenza.

Sale peraltro a 3 il numero dei ministri romandi in Consiglio federale. Un dato che si presterà a critiche su una sovrarappresentazione della Romandia in Governo, rispetto alle altre regioni linguistiche.

ARi

 
Condividi