(Keystone / HUETTENWARTE KONKORDIAHUETTE)

L'Aletsch rivela i resti di un aereo

I detriti di un Piper precipitato nel 1968 rinvenuti da una guida alpina sul ghiacciaio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una guida alpina ha trovato martedì scorso i resti di un aereo precipitato nel 1968 sul ghiacciaio dell'Aletsch. Dopo il corpo mummificato restituito dalla lingua glaciale dello Stockji (VS), ecco un nuovo sorprendente ritrovamento favorito da questa estate rovente.

I pezzi sono stati scoperti da una guida alpina tra Jungfraufirn e Konkordiaplatz, nel comune di Fieschertal (VS). Le indagini hanno stabilito che le parti provenivano da un Piper Cherokee, numero di registrazione HB-OYL, precipitato in questa località il 30 giugno 1968.

Una portavoce della polizia vallesana ha dichiarato a Keystone-ATS che tre persone erano rimaste uccise nell'incidente. I loro corpi vennero recuperati all'epoca. Più di 50 anni fa, tuttavia, i mezzi tecnici per recuperare un relitto aereo in un terreno difficile erano limitati.

Il Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) è stato informato della scoperta dalle Forze aeree svizzere. Poiché gli incidenti aerei rientrano nella giurisdizione federale, è stata informata anche la Procura federale (MPC).

A causa dello scioglimento dei ghiacciai, soprattutto in estate, è possibile che altri pezzi di relitti vengano rilasciati dal ghiaccio. Se trovati, questi oggetti non devono essere maneggiati per evitare il rischio di lesioni. Il comunicato dice che devono essere contrassegnati e segnalati immediatamente alla polizia.

ATS/Spi
Condividi