La Brexit per la Svizzera

Fino alla fine dell’anno non cambierà nulla per gli elvetici nel Regno Unito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Durante la fase di transizione, utile a Londra e Bruxelles per stabilire le future relazioni commerciali e non, verranno garantiti anche tutti gli accordi bilaterali tra Svizzera e Regno Unito. Un’intesa fondamentale per Zurigo che può contare Oltremanica su un partner economico strategico.

Solo al termine dei negoziati, che dovranno concludersi - secondo il Governo britannico - inderogabilmente entro la fine del 2020, si scoprirà la declinazione Brexit, se sarà un divorzio disordinato oppure regolato da sintonie bilaterali.

Nel frattempo la Svizzera ha voluto tutelarsi, dal momento che il Regno Unito resta il sesto mercato in ordine d’importanza per le esportazioni svizzere (circa 11 miliardi di franchi) e il secondo per l’import della Confederazione (26 miliardi).

Un volume di scambi che riflette le relazioni speciali non solo a livello di finanza: il Regno rappresenta il quinto mercato per gli investimenti diretti svizzeri, ai quali sono riconducibili circa 98'000 posti di lavoro.

Brexit, cosa cambia per gli svizzeri

Brexit, cosa cambia per gli svizzeri

TG 12:30 di martedì 28.01.2020

Brexit, cosa cambia per la Svizzera

Brexit, cosa cambia per la Svizzera

TG 12:30 di sabato 01.02.2020

 
Lorenzo Amuso
Condividi