Una rappresentazione grafica con i leader che prendono parte al summit in programma per questa fine settimana (keystone)

La Svizzera "debutta" al G20

La Confederazione, con Simonetta Sommaruga, partecipa per la prima volta a pieno titolo al summit dei Paesi che rappresentano più del 90% del PIL planetario

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera prende parte per la prima volta ai lavori del G20. Una partecipazione che fa seguito all'invito rivolto alla Confederazione dall'Arabia Saudita, il Paese che attualmente presiede il summit degli Stati che, insieme, rappresentano più del 90% del Prodotto interno lordo mondiale.

L'emergenza planetaria dovuta alla pandemia sarà naturalmente al centro del vertice in programma per questo weekend. Ai lavori, che si svolgeranno attraverso una videoconferenza, parteciperà per la Svizzera Simonetta Sommaruga. Di fronte ai capi di Stato e di Governo degli altri Paesi, la presidente della Confederazione illustrerà le misure adottate dalla Svizzera per la gestione della crisi sanitaria. Lo scorso marzo la responsabile del DATEC aveva già preso parte ad un summit del G20, ma di carattere straordinario, legato proprio alla crisi del coronavirus.

Nel suo discorso la consigliera federale ha sottolineato il ruolo dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), affermando che l'agenzia dell'ONU deve continuare a guidare la lotta al coronavirus, e che è necessario assicurarle un finanziamento sostenibile.

"I nostri popoli e le nostre economie soffrono ancora per questo shock, ma faremo tutto il possibile per superare questa crisi grazie alla cooperazione internazionale", ha per parte sua dichiarato il sovrano saudita Salman all'apertura dei lavori del vertice. Il G20 verterà anche su altri dossier non attinenti all'emergenza ma sempre di primissimo piano: dalla risposta ai mutamenti climatici, fino alla sostenibilità sul lungo termine e al futuro del multilateralismo.

Red.MM/ARi

Al via i lavori del G20

Al via i lavori del G20

TG 20 di sabato 21.11.2020

Condividi