Le emergenze pediatriche sono sempre più sollecite anche a causa della carenza di pediatri e medici di famiglia nonché di strutture di assistenza ai genitori che hanno i figli malati
Le emergenze pediatriche sono sempre più sollecite anche a causa della carenza di pediatri e medici di famiglia nonché di strutture di assistenza ai genitori che hanno i figli malati (©Archivio Ti-Press/Carlo Reguzzi)

"La carenza di cure è imminente"

Grido d'allarme dei pediatri sulla situazione negli ospedali: sempre più urgenze; mancano personale e letti. L'inverno aggraverà la situazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il forte aumento delle consultazioni d'emergenza e la sempre maggiore carenza di personale stanno mettendo in difficoltà diversi servizi pediatrici causando lunghe attese e trasferimenti di bimbi in ospedali più lontani.

I pediatri martedì, tramite la loro organizzazione di categoria, hanno chiesto alla politica di intervenire velocemente e a tutti gli attori coinvolti (compresa la popolazione) di fare la propria parte. Anche perché l'arrivo della stagione invernale non migliorerà la situazione. Anzi. L'aumento delle infezioni la aggraverà.

Le cause e i problemi sono molteplici. Da una parte alcune famiglie tendono ad andare più velocemente al pronto soccorso anche per casi privi di urgenza (in alcune cliniche le emergenze quest'anno sono aumentate di oltre il 50%). Dall'altra mancano personale e posti letto. La situazione è particolarmente grave nella Svizzera settentrionale dove, nelle scorse settimane, l'occupazione era tanto alta che, a volte, in tutta la regione c'era un solo letto disponibile.

Il Ticino ama i pronto soccorso

Il Ticino ama i pronto soccorso

Il Quotidiano di mercoledì 05.09.2018

 
Diem/ATS
Condividi