L'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico lancia pesanti accuse contro Michael Lauber (Keystone)

"Lauber intralcia l'indagine"

Lo dichiara l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione, accusando il magistrato di ostacolare l'inchiesta nei suoi riguardi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si acuisce ulteriormente il conflitto fra il procuratore generale della Confederazione Michael Lauber e l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione: quest'ultima accusa il magistrato di ostacolare l'inchiesta disciplinare nei suoi confronti.

Lauber ha di fatto impedito a due persone di prender parte agli interrogatori e l'MPC non consegna i documenti richiesti, afferma la AV-MPC in una presa di posizione all'indirizzo di SRF, i cui contenuti sono stati confermati a Keystone-ATS.

L'Assemblea federale plenaria (cioè le due Camere riunite) sarà chiamata a eleggere il procuratore generale della Confederazione tra meno di due settimane, mercoledì 25 settembre. La Commissione giudiziaria (CG) del Parlamento federale propone di non confermare Lauber per quello che sarebbe il suo terzo mandato.

ATS/EnCa
Condividi