lavori in corso... (©Ti-Press)

Lavoratori cercansi

Alla Confederazione mancherà presto fino a mezzo milione di lavoratori - L'immigrazione, da sola, non basterà, sostiene l'UBS

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Uno studio dell’UBS mette in evidenza che presto alla Svizzera mancherà fino a mezzo milione di lavoratori e l'immigrazione, da sola, non basterà a colmare la penuria di manodopera.

In una nota diramata giovedì, gli esperti della banca ricordano che per far fronte al problema sarebbe bene "flessibilizzare l'età di pensionamento" e "sfruttare meglio il potenziale delle donne impiegate a tempo parziale".

Nei prossimi vent'anni il numero delle persone che andranno in pensione sarà superiore a quello dei giovani che entreranno nel mercato del lavoro e quindi vi sarà uno squilibrio. Se la domanda resterà dinamica come negli ultimi quindici anni mancheranno fino 500'000 lavoratori, soprattutto nel settore della sanità e delle cure, viene sottolineato.

 
ATS/bin
Condividi