IL direttore delle Jungfraubahnen Urs Kessler si preoccupa per l'ambiente, ma anche per l'immagine dei "suoi" impianti di risalita (Keystone)

Le Jungfraubahnen si negano

Deciso per l' inizio della prossima stagione invernale anche il numero chiuso per gli sciatori

Gli impianti di risalita delle Jungfraubahnen, nell'Oberland bernese, vogliono limitare l'accesso alle piste del comprensorio di Wengen, Grindelwald e Mürren-Schilthorn ad un massimo di 17'800 sciatori al giorno. Ad annunciarlo sulle colonne del Sonntagsblick è il direttore della compagnia ferroviaria Urs Kessler.

La misura ha spiegato Kessler al domenicale, non è solo di natura ambientale, ma anche e non da ultimo promozionale, visto che in base alle leggi del marketing un bene, rarefacendosi, aumenta di valore e interesse.

La limitazione dei passeggeri della ferrovia è già stata introdotta nel 2009 ed oggi solo 5'500 persone al giorno possono accedervi nell'ambito di una misura che riduce il sovraffollamento turistico nelle giornate di bel tempo.

Il numero chiuso per gli sciatori sarà introdotto  all'inizio della stagione 2020/21 e non toccherà i possessori di un abbonamento.

ATS/mpe
Condividi