L'occhio del clima scruta i potenti

Una maxi opera installata in centro a Ginevra richiama l’attenzione sull’emergenza ambientale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sulla piazza ginevrina di Plainpalais un gigantesco occhio ha fatto la sua comparsa. Scruta i potenti del mondo per ricordare che l’emergenza climatica è lontana dall’essere risolta.

La bandiera, grande 20 metri per 30, è opera dell’artista e attivista ginevrino Dan Acher, ed è composta da 13'250 ritratti fotografici e messaggi di 190 paesi. Fa parte del progetto “We are watcing”, vi stiamo osservando. Creata per la 25esima Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, svoltasi a Madrid nel 2019, a Ginevra fa parte di un evento a margine del 19esimo Festival internazionale del film e forum sui diritti umani.

Dan Acher auspica che la bandiera sia presentata dove il cambiamento climatico è più visibile, come in Australia o in California, che sono regolarmente colpite da violenti incendi.

ATS/ciri
Condividi