Forse qualche mucca in meno, ma nessuno stravolgimento
Forse qualche mucca in meno, ma nessuno stravolgimento (keystone)

Meno soldi al primario

Taglio di 514 milioni, rispetto al periodo precedente, per l'agricoltura tra il 2018 e il 2021

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il limite massimo delle spese per l'agricoltura nel periodo 2018-2021 è stato fissato a 13,3 miliardi di franchi, 514 milioni in meno facendo il confronto con lo stanziamento precedente. Una riduzione dovuta principalmente al programma di stabilizzazione 2017-2017, come ha specificato mercoledì il Consiglio federale, licenziando il messaggio per le Camere.

Secondo l'analisi del centro di competenza Agroscope, il modello di produzione del primario non è destinato a cambiare in modo rilevante, malgrado tagli, ridistribuzioni e aggiustamenti di tiro.

Si prevede comunque un calo delle unità di bestiame grosso e un aumento delle superfici consacrate alla biodiversità.

L'USC contesta i programmi di risparmio

L'Unione svizzera dei contadini (USC)ha reagito, qualificando come "inaccettabili" le economie previste dal Governo. In una comunicato diffuso mercoledì pomeriggio, l'organizzazione preannuncia che si difenderà a spada tratta contro questi risparmi.

"Lotteremo affinchè i pagamenti diretti non vengano ridotti", ha commentato il presidente dell'USC, Markus Ritter.

ATS/dg/ARi

TG 20.00 del

Tagli all'agricoltura

Tagli all'agricoltura

TG 20 di mercoledì 18.05.2016

Condividi