Miele in drastica diminuzione

Annata no a causa di un mese di maggio freddo e piovoso nel versante nordalpino - E' andata meglio nei Grigioni e in Ticino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 2019 verrà ricordato anche per il primato negativo stabilito dalla produzione di miele svizzero, con una resa media per colonia attestatasi a 13 chili, oltre 10 in meno.

Alle piccole operaie è mancata la materia prima
Alle piccole operaie è mancata la materia prima (keystone)

Lo attestano i dati raccolti dall'organizzazione mantello, che ha interpellato quasi 1'200 apicoltori, di cui è stato dato conto martedì.

La causa principale del tracollo, che ha però risparmiato Grigioni (22 chili) e Ticino (25), va ricercata nelle temperature e nelle precipitazioni di maggio, il più freddo e umido degli ultimi 30 anni a Nord delle Alpi. In generale, è andata un po' meglio in quota, dove le fioriture sono più tardive, e in Romandia.

ATS/dg
Condividi