La cifra complessiva in causa è di 1,3 miliardi di franchi (keystone)

Miliardo sì, ma condizionato

Il Nazionale approva il contributo elvetico alla coesione dell'UE, ma solo se Bruxelles rinuncerà a discriminazioni verso la Svizzera

La Confederazione verserà il secondo miliardo destinato alla coesione europea, ma solo se l'UE si asterrà da provvedimenti discriminatori verso la Svizzera, come ad esempio la fine dell'equivalenza borsistica sancita a inizio luglio.

È quanto ha disposto oggi, martedì, il Nazionale, risolvendo le ultime divergenze emerse in materia con gli Stati. Ambo i rami del Parlamento erano invece già d'accordo sull'essenziale del dossier, che può ora andare in votazione finale.

La somma totale in questione, da stanziare nell'arco di un decennio, è di 1,302 miliardi di franchi, di cui 1,047 destinati alla riduzione delle disparità socioeconomiche nell'UE allargata.

ATS/ARi

Via libera al miliardo di coesione

Via libera al miliardo di coesione

TG 20 di martedì 03.12.2019

Condividi