Mucche e gas serra: la soluzione

I bovini emettono metano, che è peggio del CO2. Un integratore alimentare prodotto nel canton Vaud può contrastare il fenomeno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Se potessimo nutrire tutti i bovini del mondo con questo prodotto entro il 2050, sarebbe come se eliminassimo l'inquinamento prodotto da un miliardo di automobili", dice Thomas Hafner, direttore della Mootral. Sì, perché fra le cause dell'effetto serra accanto ai trasporti e altre fonti (il 60% del totale arriva dall'attività umana) spicca anche un animale molto caro agli svizzeri: la mucca. A dimostrarlo, ci sono anche studi della NASA.

I suoi rutti e flatulenze diffondono ogni giorno decine di litri di metano, un gas più nocivo del CO2. Se consideriamo che in Europa ne esistono 30 milioni di esemplari e nel mondo un miliardo e mezzo... Per contrastare il fenomeno, la citata ditta vodese ha iniziato a produrre un integratore alimentare, un piccolo cilindro a base di aglio e scorza di limone capace di ridurre del 30% le emissioni dell'animale. Il suo prezzo è contenuto. Hafner è ottimista sulle sue possibilità di successo: "I contadini sono più intenzionati ad agire degli industriali", afferma.

Per saperne di più:

-Fonti di metano, le spiegazioni del National Geographic (in inglese)

TG/pon
Condividi