"No Billag", fatti e cifre

Il tema in votazione il 4 marzo spiegato in quattro brevi video

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quanto costa il canone radiotelevisivo oggi e quanto costerà in futuro? Che cosa finanzia? Di quali risorse dispongono la RSI e la SSR nel loro insieme? Come le usano? Qual è il peso della radiotelevisione nazionale nell'economia della Svizzera italiana e della Confederazione nel suo insieme? Ma soprattutto, cosa chiede esattamente l'iniziativa "no Billag"?

In quattro brevi video esplicativi vogliamo rispondere a queste e ad altre domande con le nude cifre e leggendo insieme il testo sul quale il popolo svizzero sarà chiamato a pronunciarsi il 4 marzo. Il primo ripercorreva la produzione della RSI e le principali attività culturali e non alle quali fornisce un contributo grazie ai soldi provenienti dal canone, mentre il secondo esponeva le principali cifre relative al canone stesso, dal suo incasso alla ripartizione fra SSR e privati e all'interno della SSR. Il terzo invitava a leggere insieme i contenuti del testo sul quale il popolo è chiamato a votare, gli articoli che verrebbero inseriti nella Costituzione in caso di approvazione e quelli che verrebbero invece soppressi. Li trovate tutti qui sotto. L'ultimo, in cima alla pagina, tratta del peso economico della RSI: dipendenti, indotto e valore aggiunto.

 

pon

 

Condividi