La filiale greca
La filiale greca "intende collaborare con la giustizia ellenica" (keystone)

Novartis, Atene chiama Berna

Richieste di assistenza giudiziaria dalla capitale greca e da Washington per un caso di presunta corruzione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Due domande di assistenza giudiziaria sono state inoltrate a Berna nell'ambito della presunta corruzione che coinvolge Novartis in Grecia. Lo ha indicato il portavoce dell'Ufficio federale di giustizia, Folco Galli, confermando notizie in tal senso pubblicate da Der Bund e Tages Anzeiger.

Le richieste sono state presentate dalle autorità di Atene e Washington. Il gigante farmaceutico basilese è oggetto di un'inchiesta ad Atene dal 2016. Lo scorso aprile, il ministro greco della giustizia, Stavros Kontonis, sosteneva che Novartis avrebbe corrotto "migliaia" di medici e politici per innalzare il prezzo dei suoi farmaci e per ottenere vie preferenziali per una rapida autorizzazione dei suoi prodotti al fine di dominare il mercato locale.

Stando a Kontonis, saremmo di fronte al maggior scandalo dalla fondazione della Grecia moderna. L'ex capo del governo ellenico, Antonis Samaras, il cui nome si trova sulla lista dei politici sospettati di essere invischiati nella vicenda, "si tratta solo di diffamazione".

ATS/sdr

Condividi