Sotto la lente un contratto da 1,2 milioni di dollari
Sotto la lente un contratto da 1,2 milioni di dollari (keystone)

Novartis-Trump, cade una testa

Si dimette il direttore legale del gruppo farmaceutico; "un errore" pagare l'avvocato del presidente

Il direttore legale di Novartis, Felix Ehrat, lascerà il gruppo farmaceutico a causa del contratto da 1,2 milioni di dollari sottoscritto con l'avvocato di Donald Trump, Michael Cohen. L'accordo, anche se legittimo, "è stato un errore", ha dichiarato mercoledì Ehrat citato in una nota dell'azienda.

Il contratto prevedeva un versamento mensile di 100'000 dollari allo stesso studio legale finito sotto inchiesta per il pagamento di 130'000 dollari alla pornostar Stormy Daniels. L'accordo sarebbe servito alla multinazionale per saperne di più sulla politica sanitaria di Trump.

Alcuni membri del Congresso USA hanno chiesto spiegazioni più dettagliate a Novartis. Il senatore democratico Ron Wyden ha definito le transazioni parte di uno schema "pay-to-play", cioè mirato a influenzare l'operato del presidente, e ha aperto un'indagine.

Nel comunicato, il gruppo basilese ricorda che il contratto era stato sottoscritto sotto il precedente direttore, Joe Jimenez, il quale ha rassegnato le proprie dimissioni lo scorso 1. febbraio, per lasciare il posto a Vas Narasimhan.

REU/eb

Condividi