Orologi, calo delle esportazioni
Orologi, calo delle esportazioni (keystone)

Orologi, cala l'export

La Federazione dell'industria orologiera svizzera si aspetta un calo delle esportazioni del 25-30% quest'anno a causa della pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Federazione dell'industria orologiera svizzera (FH) si aspetta un calo delle esportazioni del 25-30% quest'anno a causa della pandemia di coronavirus. Lo ha dichiarato oggi all'agenzia AWP il presidente dell'associazione Jean-Daniel Pasche.

Nei primi cinque mesi dell'anno le vendite all'estero sono scese del 35,8% a 5,7 miliardi di franchi. Nel corso dei prossimi mesi la situazione dovrebbe cominciare a migliorare progressivamente visto che i negozi di orologi e gioielli sono di nuovo aperti.

Tuttavia l'assenza di turisti soprattutto cinesi ed americani in Europa, ad esempio, complicherà la ripresa, ha detto Pasche in occasione dell'assemblea generale tenuta senza la presenza fisica dei membri della federazione.

"Complessivamente la situazione resta difficile e il mercato riparte lentamente. La ripresa dipenderà anche dalla fiducia dei consumatori e dall'evoluzione della pandemia", ha aggiunto il presidente della FH.

ats/joe.p.

Condividi