Pagamenti QR: aziende in ritardo

Le vecchie polizze di versamento stanno per sparire, ma molte aziende non si sono adeguate

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dal primo ottobre la posta e le banche non accetteranno più i tradizionali bollettini per i pagamenti, che verranno sostituiti da fatture elettroniche e da codici QR. Tuttavia molte aziende stanno continuando ad inviare ai clienti moduli del tipo vecchio e questo crea qualche preoccupazione a Six Interbank Clearing, la società che dal 1987 opera per conto della Banca Nazionale Svizzera il sistema di pagamenti interbancari e che sta dietro a questo importante cambiamento.

Addio alle tradizionali polizze rosse e arancioni
Addio alle tradizionali polizze rosse e arancioni (Keystone)

“Consigliamo al cliente di controllare i documenti che ricevono e – se del caso – chiedere una nuova fattura” spiega il consigliere di amministrazione di Six Matthias Sailer. “Assicuratevi anche di cambiare le impostazioni degli ordini permanenti”. Il numero di conto, infatti, non basterà più ma saranno necessarie le informazioni di una fattura QR.

Sembra che dietro la tendenza a continuare l’invio di formulari tradizionali ci possa essere anche il desiderio di alcune aziende di smaltire la vecchia modulistica già stampata e ancora in magazzino, prima che finisca il periodo di transizione.

SRF/Alessia Wyttenbach
Condividi