Patto "co-modale" per le merci

Gli "attori" del trasporto su gomma e rotaia guardano a strategie aziendali e condizioni quadro per garantire efficienza e sostenibilità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le FFS, l’Associazione svizzera dei trasporti stradali ASTAG, l’Unione dei trasporti pubblici UTP e l’associazione degli spedizionieri VAP hanno sottoscritto venerdì al Bözberg un documento comune nel quale le imprese di trasporto e l’industria di spedizione ribadiscono il loro impegno per un traffico merci sostenibile ed efficiente quale contributo ad una Svizzera ecologica e competitiva.

Inoltre, il settore del traffico merci sostiene il mandato costituzionale di trasferimento del traffico di transito attraverso le Alpi.

Oltre alle strategie aziendali, i partner del documento hanno riferito che sono necessarie anche condizioni quadro il più possibile ottimali. Le ferrovie merci, gli autotrasportatori e gli spedizionieri svizzeri ritengono necessario intervenire a livello di potenziamento delle infrastrutture e di quadro normativo.

TG/sdr
Condividi