Lo scandalo Petrobras arriva a Ginevra
Lo scandalo Petrobras arriva a Ginevra (keystone)

Petrobras, nuova inchiesta

Nei guai per tangenti un dirigente di una ditta ginevrina attiva nel commercio di materie prime

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un quadro dell’azienda Trafigura che commercia in materie prime e ha sede a Ginevra è finito nel mirino del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) nel quadro dell’inchiesta legato alla scandalo di corruzione a livello internazionale della brasiliana Petrobras.  

Il Ministero nha confermato all’ATS l’apertura di un’inchiesta penale nei confronti del collaboratore dell’azienda. La procedura entra quindi a far parte della complessa inchiesta internazionale sullo scandalo Petrobras, costato le dimissioni all’ex presidente brasiliana Dilma Rousseff.

Stando a Le Temps e alla NZZ am Sonntag, il quadro sotto inchiesta è stato arrestato la scorsa fine di ottobre in Brasile. La Giustizia del Paese sudamericano, accusa l’uomo di aver pagato circa 800'000 dollari di tangenti ad un ex direttore di Petrobras tramite un conto off-shore presso una banca privata ginevrina.

ATS/Swing

Condividi