Un apprendista su otto è vittima di un infortunio sul lavoro (TiPress)

Più incidenti per gli apprendisti

La SUVA ha dichiarato che uno su otto è vittima di infortunio. La maggior parte è però di natura non professionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un apprendista su otto è vittima di un infortunio sul lavoro. Lo ha comunicato, lunedì, in una nota la SUVA, indicando che il numero totale di infortuni che coinvolgono li vedono protagonisti, anche durante il tempo libero, è di circa 25’000 all'anno, ogni anno.

Gli apprendisti hanno il doppio degli incidenti durante il loro tempo libero che durante il lavoro, ha precisato l’Istituto svizzero di assicurazione infortuni, precisando che la mancanza di esperienza e la forte propensione al rischio sono le ragioni di questa situazione.

La maggior parte degli incidenti si verifica durante la pratica sportiva dove il calcio, lo sci e lo snowboard sono tra gli sport maggiormente responsabili, ma diversi sono anche vittime di incidenti stradali.

Il rischio sul lavoro è più elevato per gli apprendisti che per gli altri dipendenti. Tuttavia, l'incidente è generalmente meno grave. La SUVA ha spiegato questa differenza rispettando l'ordinanza che vieta l'impiego di giovani in lavori pericolosi. Quasi il 40% degli incidenti che li coinvolgono si verificano durante il lavoro manuale o con una macchina.

ATS/AnP
Condividi