Il radar ha pizzicato l'automobilista elvetico che viaggiava 108 km/h oltre il limite (Keystone)

"Pirata" pizzicato a 228 km/h

Un automobilista vodese è stato "immortalato" da un radar poco dopo Basilea su un'autostrada tedesca con il limite a 120 orari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un automobilista svizzero è stato pizzicato nella notte tra sabato e domenica mentre sfrecciava a 228 km/h su un'autostrada tedesca nei pressi di Bad Bellingen, località situata 15 chilometri a nord di Basilea, su un tratto in cui il limite è di 120 km/h.

I funzionari del commissariato del traffico di Weil am Rhein (D), poco oltre il confine di Basilea, hanno riscontrato la scorsa notte numerose violazioni del limite di velocità, ha rimarcato domenica l'Ufficio comunicazione della polizia di Friburgo in Brisgovia. Lo svizzero, un vodese a bordo di una Mercedes, era di gran lunga il più veloce.

L'uomo ha dovuto lasciare una caparra a tre cifre in attesa che la multa venga calcolata con precisione. Gli è stato inoltre imposto un divieto di circolazione per tre mesi sul suolo tedesco e gli sono stati assegnati alcuni “punti” presso l'ente federale tedesco responsabile. Chi totalizza complessivamente otto punti si vede ritirare la patente di guida.

ATS/EnCa
Condividi