Quando l'arte tocca il cielo

Un affresco gigante è comparso sulla cima del Moléson nel canton Friburgo. La firma è del franco-svizzero Saype. Per portare leggerezza in questi tempi difficili

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È famoso per i suoi lavori sull’erba con pittura biodegradabile. È un artista moderno, estremamente pop e sognatore. Ed è proprio nella dimensione della fantasticheria e della leggerezza che Saype ci porta con la sua ultima opera, realizzata su invito del Rotary Club di Bulle, sulla cima del Moléson.

Intitolata “un nuovo respiro”, è grande 1500 metri quadrati e sarà visibile sino a metà settembre. Raffigura un bambino che gioca creando nuvole, al posto di bolle. Pare solleticare il cielo.

"Stiamo vivendo un momento difficile” ha dichiarato Saype. “Quindi credo sia importante offrire un po' di leggerezza e le nuvole che questo bambino sembra stia soffiando via, come se fossero bolle di sapone, sono un po' questo, il sogno, l'immaginario, che ci aiuta a creare forse un mondo diverso dopo questa pandemia".

AI
Condividi