Truppe dell'IS (wikipedia)

Reclutatore dell'IS condannato

Un vodese è stato riconosciuto colpevole di aver creato e amministrato una piattaforma per jihadisti francofoni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ministero pubblico della Confederazione ha sanzionato un uomo di Yverdon, l'amministratore di una delle principali piattaforme di reclutamento di jihadisti francofoni, ritenuto colpevole di aver sostenuto un’organizzazione criminale e condannato a una pena pecuniaria di 5'400 franchi, oltre a un’ammenda di altri 8'000.

L'edificio del Ministero pubblico della Confederazione
L'edificio del Ministero pubblico della Confederazione (keystone)

Lo ha appreso giovedì la Radiotelevisione romanda, che già nel novembre del 2014 aveva puntato i riflettori sul sito internet Ansar-Ghuraba da lui gestito. Una piattaforma sulla quale circolavano fotografie e video di propaganda per il gruppo terrorista Stato islamico o Jahbat Al-Nusra, primo braccio armato di Al-Qaïda in Siria.

L'inchiesta ha stabilito che la piattaforma, in seguito chiusa ed esaminata da esperti di terrorismo, serviva soprattutto al reclutamento, facilitando la partenza di uomini e donne verso i territori controllati dall'IS.

Il vodese, che ha sempre contestato i fatti, ma ha rinunciato a fare ricorso, fungeva da intermediario per i matrimoni religiosi tra donne residenti in Svizzera che volevano recarsi nella zona di combattimento e uomini già al fronte. L'uomo ha organizzato inoltre due raccolte fondi per dei gruppi jihadisti e dato consigli di viaggio a una donna recatasi nei territori iraco-siriani.

Condividi