Appena arrivati dall'Austria nel canton San Gallo
Appena arrivati dall'Austria nel canton San Gallo (keystone)

Sempre più rifugiati afghani

Premono soprattutto sui confini orientali e i democentristi chiedono l'intervento dei militari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il numero dei profughi afghani che raggiungono la Svizzera è notevolmente cresciuto negli ultimi tempi. La settimana scorsa, ad esempio, se ne sono presentati 495 alle frontiere orientali su un totale di 670 persone censite.

A questo contingente vanno aggiunti i 156 connazionali entrati nella Confederazione dai valichi di altre regioni, stando alle statistiche dell'Amministrazione federale delle dogane.

L'Unione democratica di centro alza la voce

Con perfetto tempismo, i democentristi sono tornati proprio martedì a chiedere più fermezza al Governo, chiamato a fare capo anche all'esercito per bloccare i flussi migratori incontrollati. Il Consiglio federale, a loro dire, deve smetterla di temporeggiare,  anche perché l'accordo di Schengen/Dublino è ormai agonizzante.

Dall'inizio di questo mese, ha sostenuto davanti alla stampa l'ex responsabile del Dipartimento di giustizia e polizia Christoph Blocher, 330 persone al giorno, in media, hanno attraversato le frontiere elvetiche per domandare asilo.

ATS/dg

Dal TG20:

Più afghani in Svizzera

Più afghani in Svizzera

TG 20 di mercoledì 11.11.2015

Condividi