Sempre più sigaretta elettronica

La dipendenza prende piede tra i 15enni, mentre per la stessa fascia d'età restano stabili i consumi di alcol, tabacco e canapa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il consumo di alcol (in leggera crescita, con tassi oscillanti tra l'11% dei maschi e il 4% delle femmine che almeno una volta alla settimana ne avevano bevuto), tabacco (in lieve diminuzione, con percentuali rispettive comprese tra 11 e 8) e canapa (27 e 17%, ossia un po' meno) fra i quindicenni non s'è discostato nel 2018 da quello registrato quattro anni prima. Un quarto degli intervistati (11'000 tra gli 11 e i 15 anni) confessa però di aver avuto un consumo problematico di alcol (almeno cinque bevande lo stesso giorno) almeno una volta nell'ultimo mese.

 
Sempre più diffusa tra gli adolescenti
Sempre più diffusa tra gli adolescenti (keystone)

Stando però ai risultati presentati giovedì da Dipendenze Svizzera, la metà (51%) degli adolescenti interpellati e un terzo (35%) delle ragazze ha detto d'aver almeno una volta aspirato i fumi di sigaretta elettronica, il 21% degli uni e il 13% delle altre nei 30 giorni appena precedenti.

In merito, come viene sottolineato, non esistono limiti d'età per la vendita di questi prodotti, né restrizioni riguardanti la loro pubblicità (previste però nella legge in corso d'elaborazione). 

L'inchiesta è stata condotta sul piano nazionale per conto dell'Ufficio federale della sanità pubblica.

ATS/dg

Svapare, parola all'esperto

Svapare, parola all'esperto

TG 20 di giovedì 28.03.2019

Svapare piace ai giovani

Svapare piace ai giovani

TG 12:30 di giovedì 28.03.2019

Condividi