La stazione di Winterthur sovrastata dal parcheggio
La stazione di Winterthur sovrastata dal parcheggio (keystone)

Sette anni a un incosciente

Il giovane aveva lasciato cadere dall'alto, a Winterthur, il coperchio di un tombino, ferendo alla testa un tifoso rivale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale distrettuale di Winterthur ha inflitto sette anni di carcere per tentato omicidio intenzionale al 22enne che il 13 maggio del 2017 aveva fatto cadere dall'alto il coperchio di un tombino su un gruppo di tifosi avversari, colpendone uno alla testa, fatto avvenuto dopo una partita di calcio tra i locali e lo Zurigo.

Secondo quanto appurato, il giovane aveva raggiunto con un compagno il bordo del parcheggio sopraelevato che copre i binari nella parte centrale della stazione, mettendo poi in atto il suo piano mentre gli ospiti, 11 metri più in basso, attendevano il treno speciale per il rientro. In aula, l'imputato ha dichiarato di non ricordare quasi più nulla di quanto accaduto, avendo agito sotto l'influsso dell'alcol.

Il pubblico ministero aveva chiesto nove anni di reclusione, mentre la difesa pretendeva il proscioglimento dall'accusa vista la scemata responsabilità dovuta al consumo di diversi litri di birra e visto che non s'è neppure potuto verificare con certezza che non sia stato l'altro ragazzo a lanciare il chiusino.

ATS/dg

Condividi