Quattro poltrone sono ancora vacanti (Keystone)

Si decidono gli ultimi seggi

Il nuovo volto del Parlamento svizzero sarà chiaro dopo il voto di Svitto, Argovia e Basilea Campagna per gli Stati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono chiuse le urne per il secondo turno dell'elezione per il Consiglio degli Stati di Argovia, Basilea Campagna e Svitto, che definiranno il nuovo volto del Parlamento svizzero.

 

Due i seggi da assegnare per Argovia, finora occupati da un liberale e una socialista, per cui lottano PLR, UDC, Verdi e PPD, con il PS escluso dalla corsa.

Basilea Campagna è già sicura di avere una rappresentante donna, visto che la lotta per la sua unica poltrona vede una sfida tra una liberale e una verde. Anche in questo caso i socialisti, che detenevano il seggio da 12 anni, sono già fuori dai giochi.

L'UDC lotta invece per il suo secondo seggio nel canton Svitto, contro l'attacco del rappresentante del PPD.

La situazione al Consiglio degli Stati prima delle ultime votazioni
La situazione al Consiglio degli Stati prima delle ultime votazioni

Prima ancora di conoscere i risultati, si può già dire che gli Stati rimarranno saldamente in mano al centro destra, con PPD e PLR come partiti più rappresentati. Il PS è invece già sicuro di aver perso tre seggi, mentre i Verdi, con due candidate ancora in corsa, ne hanno conquistati altrettanti.

 

Ben diversa la situazione al Consiglio nazionale uscita dal voto del 20 ottobre, con la netta avanzata del campo ambientalista a scapito dei partiti presenti in Consiglio federale, in particolare dell'UDC, che mantiene comunque la presenza più numerosa alla Camera bassa, e il PS che fa segnare un minimo storico nel numero di deputati.

Gli ultimi ballottaggi

Gli ultimi ballottaggi

TG 20 di domenica 24.11.2019

 
ATS/sf
Condividi