Sommaruga punta sulla coesione

La consigliera federale, delusa per la bocciatura della legge sul CO2, guarda avanti: "La crisi climatica rimane, ora dobbiamo trovare assieme delle soluzioni"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La legge sul CO2 non ha superato l'ostacolo delle urne e questo risultato ha delle importanti implicazioni per la politica climatica della Svizzera: di fatto, allo stato attuale, si allontanano gli obiettivi climatici e si riaprono molti interrogativi. Delusa Simonetta Sommaruga, titolare del dossier: "È una delusione, è una delusione per tutti quelli che si erano impegnati in questa legge. Però oggi la popolazione ha detto no alla legge, non alla protezione del clima".

Il no, secondo la consigliera federale, non cancella di fatto una problematica urgente come la crisi climatica: "La crisi climatica rimane anche dopo questo no. Tutti sanno che bisogna trovare delle soluzioni, adesso tutti, contrari e favorevoli, dobbiamo metterci assieme e vedere cosa fare. È molto importante trovare delle soluzioni".

Sommaruga ha infine provato a dare una spiegazione alla decisione popolare di respingere il testo: "In questa legge c'erano molte misure in differenti settori. Forse è un fattore che ha fatto aumentare le critiche".

TG/FD
Condividi