Ingenti perdite per le chiusure forzate (Keystone)

Sostegno a turismo e ristorazione

La Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio degli Stati ha richiesto aiuti ulteriori anche per gli indipendenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio degli Stati ha chiesto che venga fornito uteriore sostegno al turismo e alla ristorazione, settori tra i più colpiti economicamente dalla crisi legata al coronavirus.

Nello specifico si suggerisce che vengano stanziati 27 milioni di franchi a fondo perso da destinare ai partner di Svizzera Turismo (misura sostenuta all'unanimità, dunque da tutti i partiti), che venga concesso un esonero almeno parziale del rimborso del credito COVID-19 per bar e ristoranti che dovranno rimanere chiusi oltre il 27 aprile (per una cifra corrispondente a tre pigioni mensili) e inoltre che l'indennità agli indipendenti toccati indirettamente dalle misure di sicurezza venga estesa oltre la soglia dei 90'000 franchi di reddito annuo fissata dal Governo.

A far discutere vi è anche il piano di riapertura di bar, ristoranti e negozi, che rischia di creare distorsioni di mercato e che favorisce i grandi distributori a scapito dei piccoli negozi che dovranno rimanere chiusi altre due settimane.

 
deb
Condividi