Immagine d'archivio (©Keystone)

Svizzera: plurilinguismo di casa

Due terzi della popolazione residente usa regolarmente più di una lingua rivela un approfondimento dell'Ufficio federale di statistica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oltre i due terzi della popolazione residente in Svizzera usa regolarmente più di una lingua. Lo indica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST), precisando che a livello nazionale l'idioma più utilizzato è il tedesco, tra i bambini si impone lo "schwizerdütsch".

In base ai primi risultati dell'Indagine sulla lingua, la religione e la cultura realizzata dall'UST, il 68% della popolazione svizzera dai 15 anni in su utilizza almeno una volta alla settimana più di una lingua. Il 38% utilizza due idiomi, il 21% tre, il 6,4% quattro e l'1,7% cinque o più.

Senza sorprese, l'utilizzo regolare di più lingue è molto più diffuso tra la popolazione con passato migratorio: il 41% degli stranieri di prima generazione e il 49% di quelli di seconda o terza usa regolarmente almeno tre lingue, mentre questo valore è solo del 21% per chi non ha un retroterra d'immigrazione.

Le lingue maggiormente parlate nella Confederazione rispecchiano la divisione linguistica del Paese: il 76% utilizza regolarmente il tedesco, il 65% lo svizzero tedesco, il 39% il francese, il 15% l'italiano, l'1,9% un dialetto della Svizzera italiana e lo 0,9% il romancio.

La lingua straniera maggiormente utilizzata è l'inglese (45% dei residenti). Il suo uso regolare è più marcato nelle regioni di lingua tedesca che in quelle di lingua italiana e francese, nonché tra i giovani.

 
Condividi