(keystone)

"Tariq Ramadan stuprò una quinta donna"

Nuove accuse contro l'islamologo svizzero incriminato per le violenze sessuali su un'altra vittima. La denuncia presentata nel 2018

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tariq Ramadan, già denunciato per quattro presunti stupri, è stato nuovamente incriminato giovedì per diverse violenze sessuali risalenti agli anni 2013-2014. A puntare l’indice contro l'islamologo svizzero è una delle sue primi accusatrici, Mounia Rabbouj.

La denuncia era stata presentata nella primavera del 2018 alla procura di Parigi, ma i giudici non avevano finora preso una decisione sulle accuse formulate dall'ex escort girl. Per l'avvocato della querelante, "questo è un punto di svolta, le indagini hanno dimostrato come la parola della mia cliente fosse affidabile".

I difensori di Ramadan ridimensionano invece i fatti indicando che l'incriminazione è solo un atto formale per organizzare i prossimi confronti.

All'epoca la testimonianza della donna aveva portato Ramadan, allora detenuto, ad ammettere per la prima volta relazioni extraconiugali, secondo lui "consenzienti".

Condividi