I fatti oggetto del procedimento si svolsero tre anni fa alla caserma di Moudon (Archivio Keystone)

Tenente colpevole di molestie

L'ufficiale è stato condannato per coazione sessuale nei confronti di una soldatessa e degradato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un tenente dell'esercito svizzero è stato condannato per aver molestato sessualmente una soldatessa. Il Tribunale militare lo ha riconosciuto colpevole di coazione sessuale infliggendogli una pena di 11 mesi di carcere sospesi con la condizionale e una multa. Il tenente che dovrà anche versare alla vittima un risarcimento di 3'000 franchi è inoltre stato degradato a soldato.

Un portavoce della giustizia militare ha confermato le anticipazioni del Tages Anzeiger specificando che la condanna non è ancora cresciuta in giudicato. Il processo si è svolto nei giorni scorsi a Frauenfeld e la dichiarazione di ricorso in appello potrà essere presentata fino a martedì della prossima settimana.

Secondo quanto ricostruito dal quotidiano zurighese, i fatti incriminati sono avvenuti nel luglio 2018 alla caserma di Moudon, nel canton Vaud, quando l'ufficiale aveva il grado di sergente. Si era recato nella stanza della vittima, dove, nonostante il rifiuto della donna, l'aveva baciata, palpeggiata e in parte spogliata.

Al quotidiano il portavoce dell'esercito Daniel Reist, sottolineando che ogni caso è un caso di troppo, ha affermato che gli episodi di molestie sessuali in grigioverde sono rari. Quelli perseguiti dalla giustizia militare, sono 2-3 all'anno compresi i commenti sessisti.

Diem/ATS
Condividi