Tutte le aziende di trasporto pubblico sono state colpite duramente dalla crisi (Archivio TI-Press)

Trasporti pubblici: “Non solo costi”

Uno studio mette in evidenza l’importanza del settore, che chiede aiuto alla politica dopo la crisi coronavirus – Valore aggiunto di 13 miliardi di franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Duramente toccate dalla crisi causata dal coronavirus, le aziende di trasporto pubblico si aspettano un aiuto da parte della politica. Il Parlamento si è già detto favorevole ed ora a motivare questa richiesta c'è anche un nuovo studio che quantifica l'importanza del settore per l'economia nazionale: si calcolano infatti quasi 100’000 posti di lavoro e un valore aggiunto che supera i 13 miliardi di franchi. Lo studio è stato realizzato prima del coronavirus su mandato della Litra, il Servizio di informazione per i trasporti pubblici, e di Swissrail.

In questa cifra rientrano naturalmente il trasporto di viaggiatori su treni, tram e autobus, ma anche gli investimenti fatti in Svizzera in infrastrutture e materiale rotabile, e l'industria ferroviaria di esportazione. Secondo lo studio in Svizzera 1 posto di lavoro su 40 è direttamente o indirettamente legato ai trasporti pubblici e il contributo al PIL è paragonabile all'industria farmaceutica o al settore delle assicurazioni. Il presidente della Litra Martin Candinas

“Per noi era importante dimostrare una volta per tutte che il trasporto pubblico non è solo costi – spiega ai microfoni RSI il presidente della Litra Martin Candinas –, perché si parla sempre di questi finanziamenti e delle necessità di denaro dalla Confederazione, dai cantoni e dai comuni. È però importante dimostrare anche tutti i vantaggi che generano per l’economia.”

L'intero settore a seguito del calo dei viaggiatori durante lockdown stima infatti perdite per centinaia di milioni di franchi: “Noi ci aspettiamo che la Confederazione, insieme ai cantoni e ai comuni, sottopongano una proposta su come aiutare concretamente queste aziende di trasporto pubblico, perché se non ricevono un aiuto può essere davvero un problema, anche pensando agli investimenti che sono più che necessari” conclude Candinas.

Una mozione per attenuare le perdite finanziarie del settore è stata accolta dal Parlamento nella sessione straordinaria di maggio e, nei prossimi giorni, è attesa una proposta concreta da parte del Consiglio federale.

I trasporti pubblici battono cassa

I trasporti pubblici battono cassa

TG 20 di martedì 23.06.2020

 
RG/dielle
Condividi