Rimessa in discussione anche la formazione del personale del nuovo penitenziario Curabilis (Keystone)

Un sistema ancora poco sicuro

Il Gran Consiglio ginevrino ha bocciato il nuovo rapporto del Governo per evitare il ripetersi di drammi come quello della socioterapeuta Adeline

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il nuovo sistema di sicurezza previsto per evitare che si ripetano drammi come quello costato la vita alla socioterapeuta Adeline, assassinata nel 2013 da un detenuto, continua a sollevare dubbi e accese polemiche a Ginevra. Il Gran Consiglio ha bocciato il rapporto del Governo, giudicandolo insoddisfacente.

Le raccomandazioni della Commissione parlamentare sulle disfunzioni emerse non sarebbero state adeguatamente considerate. In particolare, l'assenza di socioterapia nelle nuove strutture istituite dopo la tragedia del 2013.

Inoltre, per quanto riguarda la sicurezza, viene rimessa in discussione la formazione del personale del nuovo penitenziario Curabilis per detenuti pericolosi affetti da turbe psichiche.

ATS/Nad
Condividi