La consigliera federale Simonetta Sommaruga
La consigliera federale Simonetta Sommaruga (archivio keystone)

"Una penuria di gas non è esclusa"

Il monito è stato lanciato dalla ministra dell’energia Simonetta Sommaruga a “causa della situazione internazionale” - “Ci siamo mossi in anticipo, ma la Svizzera non è un’isola”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La ministra dell'energia Simonetta Sommaruga non esclude una penuria di gas durante il prossimo inverno in Svizzera, a causa della situazione internazionale.

Quanto all'elettricità, la situazione è un po' migliore, poiché - a suo avviso - la Confederazione ha una buona produzione di elettricità.

"Il Consiglio federale si è mosso in anticipo, ma la Svizzera non è un'isola", ha dichiarato Sommaruga in un'intervista al domenicale  SonntagsZeitung. "Nessuno può garantire che vi sarà sempre abbastanza gas per tutti", ha avvertito.

Circa 300'000 economie domestiche hanno riscaldamenti a gas in Svizzera, rileva la consigliera federale. "Se dovesse verificarsi una penuria di gas ed elettricità, l'energia sarebbe dapprima razionata nell'artigianato e nell'industria", ha ammonito Sommaruga, sottolineando come il Consiglio federale voglia alleviare le economie domestiche il più a lungo possibile.

 

Liberarsi da dipendenza gas

La ministra socialista invita a liberarsi il più rapidamente possibile dalla dipendenza del gas. "Coloro che possono ancora sostituire il riscaldamento a gas, dovrebbero farlo". Le richieste di termopompe e di riscaldamento a pellet stanno raggiungendo cifre record, ha sottolineato, aggiungendo che numerosi nuovi impianti solari continuano ad essere costruiti.

Se la produzione di elettricità è buona in Svizzera, una penuria di corrente non è però esclusa, a causa della guerra in Ucraina, ha avvertito ancora la ministra. "Il mercato del gas è strettamente legato a quello dell'elettricità", ha ricordato Sommaruga.

Energia svizzera e importazioni

Energia svizzera e importazioni

TG 20 di sabato 02.07.2022

 

La consigliera federale invita i cantoni a investire maggiormente nello sviluppo dell'energia solare, del biogas nonché delle centrali eoliche e idroelettriche. Il Governo ha deciso di creare una riserva di energia idroelettrica per il prossimo inverno, al fine di rafforzare la sicurezza dell'approvvigionamento.

ATS/Red.MM
Condividi