Uno studio su larga scala ha rilevato un'efficacia solo del 47% del vaccino contro il coronavirus (Keystone)

Vaccinazioni avanti senza Curevac

La Svizzera ha un contratto per 5 milioni di dosi del farmaco che si è rivelato poco efficace, ma non sono previsti contraccolpi per la campagna di inoculazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il vaccino della tedesca Curevac contro il coronavirus è efficace solo al 47%, secondo uno studio su larga scala, la metà di quella dimostrata dai preparati di Moderna e Pfizer/BioNTech. La Svizzera ha firmato un contratto per 5 milioni di dosi del farmaco, ma il risultato deludente dello studio non dovrebbe avere conseguenze sulla campagna di vaccinazione, secondo l'Ufficio federale della sanità pubblica.

Le dosi di Curevac nella migliore delle ipotesi arriveranno con forte ritardo, ma nel frattempo dovrebbero bastare quelle di Moderna e Pfizer, con una consegna prevista per questo mese di 2,5 milioni di dosi, la fornitura più importante fino a questo momento.

Non sono previsti problemi anche per eventuali richiami. Da un lato è stato recentemente confermato che la copertura vaccinale dura almeno 12 mesi e per l’anno prossimo sono già state riservate 7 milioni di dosi di Moderna, con l’opzione di raddoppiarle. Gli esperti della Confederazione hanno inoltre già lasciato intendere di essere disposti a stipulare nuovi contratti anche con Pfizer, per non fare cambiare prodotto a chi si è fatto inoculare questo vaccino.

Per quanto riguarda le dosi di Curevac, ma anche di AstraZeneca, se non saranno più necessarie, si sta valutando la cessione dei diritti d’acquisto al programma Covax, a favore dei Paesi più poveri.

CureVac è efficace solo al 47%

CureVac è efficace solo al 47%

TG 20 di giovedì 17.06.2021

 
RG/sf
Condividi