Thierry Vidonne (Keystone)

Vidonne lascia per Stauffer

Il vicepresidente del PBD nazionale si è dimesso perché i vertici sono contrari all'adesione al partito dell'ex presidente del MGC

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Thierry Vidonne ha dimissionato dalla carica di vice presidente del Partito borghese democratico (PBD) svizzero. Al contempo ha deciso di lasciare anche la presidenza della sezione ginevrina del partito. Vidonne ha rassegnato le dimissioni dopo aver appreso che i vertici nazionali della formazione politica si sono detti contrari all'adesione dell'ex presidente del Mouvement des citoyens genevois (MCG) Eric Stauffer in vista delle elezioni federali di ottobre.

"Avevo dato la mia parola e sono stato sconfessato" ha precisato Thierry Vidonne confermando un'indiscrezione della Tribune de Genève. "Qualcuno dovrà pagare per questa situazione" ha aggiunto il dimissionario che vorrebbe rimanere comunque membro della sezione ginevrina della formazione.

Eric Stauffer aveva annunciato il suo ritorno sulla scena politica la scorsa settimana. L'ex membro e fondatore del Mouvement citoyens genevois (MCG) e di Genève en Marche (GeM), che risiede attualmente in Vallese, punta a uno dei dodici seggi ginevrini al Nazionale. Per farlo aveva deciso di aderire al Partito borghese democratico (PBD) a livello svizzero, ma non alla sezione cantonale. La sua intenzione era di fare campagna con una lista alleata al PBD che porterà il nome "Parti citoyen démocrate Genève d'abord".

ATS/Swing

Condividi