Vienna sopprime i controlli al confine (keystone)

Vienna anticipa i tempi, Berna no

L'Austria sopprime da giovedì i controlli alle frontiere, tranne con l'Italia che reagisce seccata - La Svizzera non cambia i piani, apertura il 15

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo Roma, anche Vienna anticipa i tempi, ma la decisione austriaca di sopprimere da domani, giovedì 4 giugno, i controlli alle frontiere con la Svizzera e altri sei paesi confinanti, non cambia i piani di Berna: la Confederazione ritornerà al regime di Schengen con il suo vicino a est il 15 giugno, come già concordato non solo con l'Austria ma anche con Berlino e Parigi.

Le limitazioni in entrata finora in vigore sono quindi confermate, spiega la Segreteria di Stato della migrazione in un comunicato. Già dal 16 maggio -si ricorda tuttavia- Svizzera, Austria, Germania e Francia avevano varato degli allentamenti. Restano in particolare vietati gli ingressi per motivi turistici e il turismo degli acquisti.

Intanto, però, il passo compiuto dal paese del cancelliere Kurz ha ridato vigore alle polemiche bilaterali con l’Italia, unica esclusa dal provvedimento.

L'Austria ha riaperto le frontiere

L'Austria ha riaperto le frontiere

TG 20 di giovedì 04.06.2020

 
Austria, aboliti controlli al confine

Austria, aboliti controlli al confine

TG 12:30 di giovedì 04.06.2020

 
Da domani riapre anche l'Austria

Da domani riapre anche l'Austria

TG 20 di mercoledì 03.06.2020

 
pon
Condividi