Uno scorcio della parte sotterranea della stazione (keystone)

Zurigo, Calatrava contro le FFS

Negato l'effetto sospensivo a un ricorso presentato dal celebre architetto spagnolo per l'ampliamento della stazione di Stadelhofen a Zurigo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale amministrativo federale, con una decisione provvisoria, ha negato l'effetto sospensivo a un ricorso con il quale l'architetto Santiago Calatrava chiedeva di annullare un concorso per l'ampliamento della stazione di Stadelhofen a Zurigo. Il tribunale deve ancora decidere nel merito.

L'ampliamento era dovuto all'introduzione dei collegamenti dell'S-Bahn
L'ampliamento era dovuto all'introduzione dei collegamenti dell'S-Bahn (keystone)

Fra il 1985 e il 1990 Calatrava ha rimodellato la stazione ferroviaria di Zurigo-Stadelhofen. Alla fine di ottobre 2018, le FFS hanno indetto un concorso per la costruzione di un quarto binario e l'ampliamento delle superfici di vendita della stazione.

Le disposizioni del concorso
Le disposizioni del concorso "comporterebbero inevitabilmente una distorsione del carattere della stazione e violerebbero i diritti d'autore non trasferibili di Calatrava", secondo l'archistar (keystone)

Nel ricorso, l'architetto Calatrava e il suo studio sostengono in particolare, che le disposizioni del concorso "comporterebbero inevitabilmente una distorsione del carattere della stazione e violerebbero i diritti d'autore non trasferibili di Calatrava".

Il concorso, ancora aperto, prevede che un massimo di otto partecipanti potranno presentare i loro progetti entro il 28 febbraio.

ATS/M. Ang.

Condividi