Prove di dialogo sul Basso Mendrisiotto

Il Quotidiano di sabato 04.06.2022

Aggregazione, tema ancora sospeso

Politici e personalità del Basso Mendrisiotto si sono trovati a Mezzana per discutere del potenziale di questa area, che potrebbe formare la terza città ticinese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Basso Mendrisiotto per due giorni ha provato ad immaginare il suo futuro: Municipi, politici e personalità si sono infatti riunite venerdì e sabato a Mezzana per valutare il potenziale di quella che potrebbe diventare la terza città ticinese e degli equilibri che questa regione deve trovare già oggi.

La parola aggregazione non l'ha pronunciata nessuno, ma è stata la più pensata all'incontro tra i Comuni di Balerna, Breggia, Chiasso, Morbio inferiore, Novazzano e Vacallo.

Assieme queste realtà conterebbero circa 21mila abitanti, vi sarebbero entrate per circa 130 milioni di franchi all'anno e formerebbero, appunto, la terza città del Cantone. Ma per Balerna, Breggia, Chiasso, Morbio inferiore, Novazzano e Vacallo, come detto, non si può ancora parlare apertamente di discorso aggregativo. Unire le forze non sarebbe una necessità di sopravvivenza nell'immediato, bensì una scelta di sviluppo per il futuro. Si è dunque gettato un seme, bisognerà attendere e prendersene cura per capire se arriverà a fruttare una futura aggregazione.

 
Quot/sdr
Condividi