Il giovane durante l'intervista a Falò
Il giovane durante l'intervista a Falò (RSI)

Arrestato fratello di Oussama

Uno dei sei arrestati in Lombardia è parente del jihadista che visse nel luganese, poi morto in Siria

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il fratello di Oussama Khachia, il jihadista che aveva vissuto per un certo periodo anche in Ticino, figura tra i sei presunti terroristi arrestati giovedì in Lombardia.

La Procura ha anche chiarito che Oussama è morto in Siria. L’uomo, 31 anni, era di Brunello, in provincia di Varese. Un anno fa era stato allontanato dall’Italia per le sue simpatie, mai nascoste, nei confronti dello Stato Islamico.

In Svizzera aveva ottenuto un permesso B grazie al matrimonio con una ragazza con doppio passaporto. La decisione definitiva di revocarglielo arrivò lo scorso mese di novembre, dopo l’espulsione l’estate scorsa e un ricorso respinto dal Consiglio di Stato che diede ragione al Dipartimento delle istituzioni: la polizia federale lo considerava pericoloso per la sicurezza nazionale.

Ansa/ab

Dal nostro archivio, l'intervista a Oussama Khachia

Gli svizzeri della Jihad

Gli svizzeri della Jihad

LA 1, giovedì 23 aprile, 21:10

Condividi