Il Quotidiano
di lunedì 16.09.2019

Ex direttore di banca indagato

Il Quotidiano di lunedì 16.09.2019

Bancario in manette

Arrestato l’ex direttore della succursale luganese della Société Générale. Ha creato un buco di un milione e mezzo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La procura – si è appreso lunedì – ha disposto l’arresto dell’ex direttore della succursale di Lugano della banca francese Société Générale, chiusa alcuni anni fa. Le ipotesi a suo carico sono quelle di truffa, appropriazione indebita, amministrazione infedele aggravata e falsità in documenti.

Le malversazioni, compiute sull’arco di un decennio, hanno portato a un buco di circa un milione e mezzo di franchi. Fondi che il 60enne ticinese ha sottratto dai conti di due famiglie italiane, sui quali aveva il diritto di firma e che erano stati aperti a Panama, a nome di società offshore.

Il denaro è stato utilizzato sia a scopi personali, sia per coprire perdite accumulate con investimenti. Dopo le reticenze iniziali l’uomo, difeso da Maria Galliani, ha ammesso le sue responsabilità.

Impossibile recuperare i soldi, di cui è sparita ogni traccia. Le vittime del raggiro, rappresentate da Paolo Bernasconi, cercheranno ora di rifarsi sulla banca. L’inchiesta, scattata nelle scorse settimane, è già a buon punto. Al momento non figurano altri indagati.

Ex direttore di banca indagato

Ex direttore di banca indagato

Il Quotidiano di lunedì 16.09.2019

 
Francesco Lepori
Condividi