Cerimonia simbolica di avvio dei lavori
Cerimonia simbolica di avvio dei lavori (©Foto Ti-Press)

Bellinzona, "Porta del Ticino"

Posata la prima pietra per la nuova stazione che diverrà centro nevralgico dei trasporti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La stazione ferroviaria di Bellinzona sarà completamente rinnovata. Giovedi è stata posata la prima pietra alla presenza del sindaco Mario Branda, del consigliere di Stato Claudio Zali e del coordinatore delle FFS Flavio Crivelli.

Già in novembre saranno avviati i lavori per il nuovo atrio (tre volte più grande dell’attuale) che dureranno per tutto il 2015 per un costo di 18 milioni di franchi. Ci sarà posto per uffici e negozi. Per l’apertura di Alptransit Gottardo la città disporrà di nuovo mini quartiere commerciale.

La stazione rinnovata costituirà il centro nevralgico (“Porta del Ticino”)  per il trasporto pubblico regionale. Nel 2017  seguiranno i lavori per il terminal bus, i park and rail e il riassetto della viabilità. Entro il 2022 dovrebbe essere pronta la nuova stazione di Piazza Indipendenza.

Red.MM

 

Il futuro aspetto esterno
Il futuro aspetto esterno (ffs)

 

 

Come si presenterà l'atrio
Come si presenterà l'atrio (ffs)

Dal Quotidiano:

Condividi