Campione non sarà Livigno

Il Consiglio federale esclude che la località rivierasca possa godere di un regime extradoganale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Campione d'Italia non dovrebbe diventare una "nuova Livigno", cioè una zona extradoganale che gode di vantaggi fiscali.

Si esprime così il Consiglio federale, sollecitato dal consigliere nazionale ticinese Marco Romano, sulla direttiva europea che vuole includere l'enclave italiana nello spazio doganale comunitario dal 2020.

Per quanto attiene all'eventualità che tra Campione e il territorio ticinese venga costruita una dogana "fisica", nella sua risposta il Governo si limita a spiegare che per "il traffico transfrontaliero di merci si applicano i regimi doganali dell'UE e della Svizzera: sarà dunque necessaria una dichiarazione doganale".

Red.MM/sdr
Condividi