Il provvedimento, in Ticino, è in vigore da un anno
Il provvedimento, in Ticino, è in vigore da un anno (reuters)

Casellario, giudizio sospeso

La commissione competente degli Stati ha per ora deciso di non pronunciarsi sull'estensione in Svizzera della misura

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati ha deciso oggi, martedì, di non pronunciarsi ancora sulla opportunità di estendere, a tutta la Svizzera, la richiesta del casellario giudiziale per i frontalieri vigente già da un anno in Ticino.

L'organismo parlamentare - a cui sono state sottoposte le due iniziative cantonali approvate in questo senso dal Gran Consiglio ticinese - ritiene che sia opportuno attendere gli sviluppi legati all'applicazione dell'iniziativa sull'immigrazione di massa e l'esito del voto, in giugno, sulla permanenza o meno nell'UE del Regno Unito.

"Sono state sollevate delle questioni, che hanno evidenziato la necessità di approfondimenti e di risposte che provengono da altri dibattiti e che potrebbero essere utili per evadere queste due iniziative", ha commentato, raggiunto dalle CSI, il consigliere agli Stati ticinese Fabio Abate.

CSI/ARi

Dal Quotidiano:

Casellario sospeso a Berna

Casellario sospeso a Berna

Il Quotidiano di martedì 03.05.2016

 

 

 

 

 

Condividi