Cazis Tignez, ecco il penitenziario

Consegna nei tempi previsti dopo tre anni. La nuova costruzione è costata 119 milioni di franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il nuovo penitenziario chiuso realizzato a Cazis Tignez  è stato consegnato venerdì nei tempi previsti dopo tre anni di lavori, alla presenza della consigliera federale Karin Keller-Sutter. Andrà a sostituire lo storico e vetusto carcere cantonale grigionese di Sennhof, in centro a Coira.

RG 12.30 del 19.10.19: la corrispondenza di Roberto Scolla
RG 12.30 del 19.10.19: la corrispondenza di Roberto Scolla
 

Complessivamente l'edificio è costato 119 milioni di franchi, di cui 33 a carico della Confederazione. Dopo una fase di prova (fino alla fine 2019), all'inizio del 2020 i primi detenuti verranno trasferiti nel nuovo penitenziario, che a pieno regime potrà ospitarne fino a 152 in diverse sezioni, dall'esecuzione ordinaria fino alla carcerazione preventiva, con spazi anche per anziani, donne e adolescenti. I collaboratori che vi lavoreranno saranno invece 110.

Il nuovo edificio, progettato dagli architetti Dieter Jüngling e Andreas Hagmann di Coira, è caratterizzato da un muro di cinta in calcestruzzo alto sette metri e lungo circa un chilometro. Si è badato alla sicurezza ma anche alla risocializzazione dei detenuti. I tre edifici principali dispongono di un certificato Minergie. I materiali sono conformi ai requisiti odierni in materia di sostenibilità.

M. Ang./pon

Condividi