Visitatori al villaggio qualche giorno fa
Visitatori al villaggio qualche giorno fa (tipress)

Chiude il villaggio di Natale

Il Municipio di Lugano ha deciso di interrompere l'esperienza dopo gli assembramenti di sabato scorso - Misure aggiuntive per gli altri luoghi di ritrovo dei giovani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il villaggio di Natale allestito in Piazza della Riforma a Lugano chiude. Il Municipio ha deciso di interrompere l'esperienza dopo quanto avvenuto sabato scorso quando si sono verificati assembramenti incompatibili con le misure da osservare a causa della situazione pandemica.

Il mercatino resterà aperto solo fino venerdì sera. Saranno chiuse pure le casette accessorie concesse agli esercizi pubblici per la vendita di vin brûlé o altre bevande servite in bicchiere.

Assembramenti a Lugano

Assembramenti a Lugano

TG di domenica 13.12.2020

 

Ma non solo. Il Municipio, visto quanto constatato alla Pensilina, a Rivetta Tell, alla Foce e agli autosili dove vi sono riunioni di gruppi di 50-250 giovani con annessi di causati da liti, risse, littering e vandalismi, ha deciso di intensificare i controlli negli autosili facendo ricorso ad agenti di sicurezza privati, di chiudere i parchi cittadini alle 20.00 e di prevedere una continua e costante presenza della polizia alla Pensilina con l’obiettivo di prevenire ed evitare situazioni irregolari. Pure previsto un potenziamento della sensibilizzazione dei giovani tramite i servizi specializzati della polizia e delle associazioni.

Le reazioni

Una decisione comprensibile e in parte condivisibile, ma “la città di Lugano avrebbe dovuto non organizzare niente”, ha dichiarato uno degli esercenti di un locale presente sulla Piazza. “Totalmente inaccettabile”, invece, secondo la proprietaria di una bancarella: “Non ci sto. A questo punto chiudiamo i bar, chiudiamo i ristoranti e tutti i grandi magazzini perché questa è discriminazione”. Rupen Nacaroglu, presidente della Società dei commercianti luganesi, confida nel fatto che “l’autorità abbia fatto la scelta giusta. Mi aspetto un intervento cantonale e federale di aiuto per tutti coloro che oggi stanno subendo danni economici molto importanti a causa di questa limitazione della loro libertà.

 
 

Lanciata la nuova app MyLugano

Il Municipio ha anche presentato la nuova versione dell’app MyLugano, che integra l’offerta delle piccole e medie imprese e propone un sistema di fidelizzazione e promozione territoriale basato su punti fedeltà (LVGApoints). Per rendere da subito robusto e attrattivo il circuito attraverso l’applicazione la città stanzia un contributo economico di circa mezzo milione di franchi.

Il cittadino (utente dell’app e detentore della nuova MyLuganoCard riservata ai domiciliati) che fruisce di prodotti e servizi del circuito collezionerà punti che potrà utilizzare per pagare prestazioni. Tutte le tasse incassate per il rilascio (o il rinnovo) delle nuove carte verranno immediatamente riaccreditate all’utente sotto forma di LVGApoint (chi virtualizzerà la carta nella fase di lancio se ne vedrà regalare 500).

Gratifica straordinaria agli istituti sociali

I collaboratori dell'ente autonomo istituti sociali riceveranno un gratifica straordinaria sotto forma di LVGApoints.

Diem
Condividi