Palazzo delle Orsoline (Ti-Press)

Conti cantonali più rosei

Preconsuntivo: a giugno risulta un attivo di 47,9 milioni di franchi, ovvero 12,4 milioni in più rispetto ad aprile

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I conti del canton Ticino godono di buona salute. L’andamento delle principali voci evidenzia infatti a fine giugno un attivo di 47,9 milioni di franchi, valore che determina un possibile miglioramento di 12,4 milioni rispetto all’ultimo preconsuntivo del 2018.

Il positivo risultato d’esercizio rispetto ai valori messi a preventivo, precisa il Governo cantonale mercoledì, è legato alla quota sull’utile della Banca Nazionale Svizzera (BNS) che garantisce 29 milioni extra, mentre altri 30 milioni derivano dalle sopravvenienze d’imposta e 18 milioni di franchi sono assicurati dal gettito fiscale delle persone fisiche. Vi sono stati pure minori esborsi per il personale (-6 milioni).

Pesano invece i minori introiti per la tassa di collegamento (-18 milioni), non considerata in quanto il Tribunale federale non si è ancora espresso sui ricorsi. Vi sono pure 8 milioni in meno dalla tassa sugli utili immobiliari, 5 milioni che mancano sui ricavi IFD dell’anno in corso e 2,1 milioni di imposte di circolazione in meno.

Finanze sempre meglio, ma a sinistra...

Finanze sempre meglio, ma a sinistra...

Il Quotidiano di mercoledì 22.08.2018

 
Gran consiglio, approvato il preventivo

Gran consiglio, approvato il preventivo

Il Quotidiano di giovedì 14.12.2017

EnCa
Condividi