Il Consiglio di Stato ha presentato le proprie raccomandazioni di voto
Il Consiglio di Stato ha presentato le proprie raccomandazioni di voto (©Ti-Press)

Dal Governo 2 "no" e 2 "sì"

L'Esecutivo ticinese invita ad accettare la modifica della legge federale sulla radiotelevisione (LRTV)

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio di Stato ha presentato mercoledì la propria posizione sugli oggetti cantonali e federali in votazione il prossimo 14 giugno.

Temi cantonali: un "no" e un "sì"

L’iniziativa lanciata dai Verdi "Salviamo il lavoro in Ticino" non convince: sarebbe difficile fissare limiti salariali minimi diversificati per i vari settori. Inoltre, in alcuni di essi, questi rischierebbero di essere inferiori ai 3'000 franchi mensili.

L’Esecutivo ticinese invita la popolazione ad accettare invece la revisione della legge sulle imposte e tasse di circolazione dei veicoli a motore proposta lo scorso novembre, e contro la quale è stato lanciato il referendum.

Federali: nessuna raccomandazione per due dei quattro temi

Per quanto riguarda gli oggetti federali, viene raccomandato il "sì" alla modifica della legge federale sulla radiotelevisione e il "no" all’iniziativa "Tassare le eredità milionarie per finanziare l’AVS".

Mancano le raccomandazioni di voto per l’iniziativa riguardante la diagnosi pre-impianto, come pure quella per le borse di studio. "Non vogliamo esprimerci sui temi federali che non hanno rilevanza per il Cantone" ha dichiarato il presidente del Governo Norman Gobbi.

CSI/mrj

Condividi